Gli studenti e le fragilità

Home / News / Gli studenti e le fragilità
Gli studenti e le fragilità

I progetti di alternanza scuola-lavoro si prefiggono l’obiettivo di integrare l’apprendimento in aula con esperienze formative vissute direttamente negli ambienti di lavoro.

Da diversi anni la Cooperativa Sole offre agli studenti l’opportunità di misurarsi con il “prendersi cura” delle fragilità, di comprendere le dinamiche assistenziali e relazionali, di cogliere tutti i contorni delle relazioni nell’ambito delle “professioni sociali”. Ne scaturiscono esperienze ricche di “saper fare”, ma anche preziose occasioni per riflettere sui percorsi più affini alle rispettive attitudini personali.

In questo senso, le progettualità non sono mai fini a se stesse, ma hanno come obiettivo primario quello di elaborare percorsi formativi tesi all’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro. E tuttavia, al di là delle future (ed eventuali) traiettorie occupazionali dei giovani studenti, resta l’arricchimento personale dell’aver toccato con mano scenari spesso solo sentiti raccontare.

Oltre la semplice routine

“Nella residenza per Anziani Oasi Serena i ragazzi hanno preso parte alle attività di assistenza e di animazione con passione e fattivo coinvolgimento, – è l’entusiastico commento di Roberta Massi, presidente di Cooperativa Sole e coordinatrice della struttura – lo stesso si può dire per gli ospiti che hanno subito accolto con grande favore questo elemento di piacevole novità”.

Anche sul fronte dei protagonisti non mancano le note di apprezzamento per questa “originale” esperienza. “Già dal primo giorno – affermano alcuni studenti dell’Erasmus Plus – abbiamo colto alcuni aspetti della vita degli anziani in comunità sui quali non avevamo mai riflettuto a sufficienza. Sono bastati alcuni semplici sguardi – concludono – per capire quanto noi possiamo dare a loro e, allo stesso tempo, anche il tanto che possiamo ricevere dalle straordinarie esperienze di questi ospiti”.

Di altro tipo, ma allo stesso modo intensa, è l’esperienza di alternanza scuola-lavoro sviluppata presso il Condominio Solidale “Pantera Rosa” di Pinarella di Cervia (RA).

In questo caso, i ragazzi vengono coinvolti nelle attività settimanali programmate e con obiettivi definiti. Emozionante è stata la serata di festa che ha suggellato la conclusione dell’ultima recente esperienza. Davanti ai genitori e agli insegnanti del Liceo Scientifico e Liceo Scienze Umane “E. Ferrari” di Cesenatico, gli studenti hanno raccontato il loro impegno e realizzato un video-documentario sulle loro mansioni.

“Dai racconti dei ragazzi si percepisce chiaramente tutto l’entusiasmo per questo tipo di esperienze – precisa Giulia Merendi, responsabile del Condominio Solidale “Pantera Rosa” – e va detto, al di là che ciò rappresenti o no il loro futuro sbocco professionale nell’ambito dei servizi socio-sanitari, gli rimane un arricchimento sul piano personale che difficilmente dimenticheranno”.

I progetti

Oasi Serena
Tipologia: alternanza scuola-lavoro, tirocinio professionale, Erasmus Plus
Totale studenti accolti: 2016/17 = 66
Convenzioni: con tutti i paesi europei, in particolare vengono accolti dalla Spagna ragazzi con disfunzioni cognitive.
Volontariato: percorsi specifici per tutti coloro che intendono offrire il loro contributo circa le attività della struttura.

Condominio Solidale “Pantera Rosa”
Tipologia: solo alternanza scuola lavoro
Totale studenti accolti: 2016/17 = 11

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *